Partenza del seminario parallelo in Germania (post del 15 aprile 2015)

L’altro ieri, mercoledì 13 aprile, è iniziato il seminario parallelo a Lüneburg, Germania. Ci sono stati circa una quindicina di partecipanti, due adulti uditori esterni ed il resto studenti provenienti da vari corsi di laurea.

Tale seminario è inserito nel piano di studi del semestre estivo dell’università (Leuphana Universität), per cui gli studenti alla fine dovranno sostenere un esame sia scritto sia orale sulle tematiche trattate.

Ho presentato un’introduzione generale al mio modo di considerare il pensiero di Kant e di Hegel come attualissimo oggi e fondamentale, se ovviamente rivisto ed attualizzato in modo intelligente e serio, per risolvere i problemi etico-politici fondamentali della società contemporanea.

In particolare mi sono soffermato sull’esigenza che una nuova filosofia, elaborata a partire dal sistema filosofico di Hegel, possa costituire la base filosofica del processo di unificazione europea, attualmente basato solo sull’economia. A tal proposito è stata avanzata e presentata l’ipotesi di lavoro dell’esistenza già di fatto, e destinata anche a crescere, di un ‘popolo europeo’, costituito in primo luogo da tutti coloro che in Europa provengono da genitori di diverse nazionalità, e nel frattempo sono tantissimi, ma anche da coloro che, pur essendo per nascita pienamente di una sola nazionalità, questa gli sta, per così dire, ‘stretta’ e si sentono europei piuttosto che soltanto italiani, tedeschi, francesi ecc. ecc.

Tale discorso è stato poi anche allargato al concetto di ‘cosmopolitismo’, che ha un ruolo fondamentale nel pensiero di Kant, e rappresenta un’estensione concettuale del concetto di ‘europeismo’.

L’essere ‘europei’ o ‘cittadini del mondo’ si fonda sull’assumere la filosofia come guida della propria vita e quindi dare a questa un senso basato sull’etica filosofica e non su quella religiosa. L’etica religiosa è infatti vincolata ad un certo popolo, quindi a precise coordinate spazio-temporali, mentre l’etica filosofica come tale è svincolata da qualsiasi coordinata spazio-temporale e da qualsiasi popolo storicamente esistente. Se essa, infatti, è vera, lo è sempre e dovunque.

Tutti questi concetti verranno poi approfonditi nelle parti relative del discorso di ‘introduzione alla filosofia’, col quale partirò poi mercoledì tra due settimane (il 27 aprile), sviluppando a Lüneburg lo stesso discorso sviluppato ad Urbino. Anche noi infatti perverremo a partire proprio dall’incontro di oggi alla parte etico-politica come conseguenza logica di quanto detto da novembre fino ad oggi.

Questo primo incontro ha avuto un successo che è andato molto al di là delle aspettative, probabilmente il pubblico tedesco non si aspettava da uno straniero una tale presentazione precisa ed attenta di due tra i più grandi pensatori tedeschi, che oggi purtroppo nella stessa Germania vengono spesso sottovalutati oppure vengono studiati soltanto in modo storico, ma che sono invece i baluardi della nostra civiltà democratica. Un motivo in più che conferma il fatto che Kant e Hegel, come del resto tutti i grandi pensatori, sono a dire il vero filosofi europei e non   propriamente tedeschi.

In conclusione sono molto contento ed il sacrificio, che indubbiamente c’è stato, in quanto Lüneburg si trova praticamente quasi sul Mare del Nord, è stato ampiamente ripagato. Ora il progetto FILEUROPA, quindi l’idea di una nuova filosofia per l’Europa proposta nei due paesi chiave della storia europea, l’Italia quale sede del Cattolicesimo e la Germania come sede invece del Protestantesimo, sta prendendo forma e sta diventando ‘reale’ (per usare l’espressione hegeliana, sulla quale ci siamo a lungo soffermati, Wirklichkeit e non Realität).

Così la filosofia da mera riflessione interiore personale diventa serio progetto sociale e politico, certo ancora allo stato iniziale, ma nulla è diventato grande e diffuso nella storia che non sia stato prima piccolo e limitato, dunque appunto ‘allo stato iniziale’.

(Dr. Marco de Angelis)

Prossimo incontro del seminario di ‘Introduzione alla Filosofia’ (post del 15 aprile 2016)

Come stabilito la scorsa volta, il prossimo incontro del nostro seminario avrà luogo lunedì 18 aprile, dalle 16 alle 19 (l’aula sarà come al solito indicata sulla lavagnetta nell’atrio della sede del DESP, ex-magistero, via Saffi 15).

Continueremo a sviluppare e concluderemo il discorso relativo alla logica-metafisica (teoria delle categorie; Ragione come Assoluto) per poi passare alla comprensione del valore umano e sociale di tale conoscenza.

Alla rubrica Seminari 2015/16 di questo sito verranno pubblicati a partire dalla tarda mattinata di oggi il testo ed i file audio relativi all’ultimo incontro.

(Dr. Marco de Angelis)

Prossimo incontro del seminario di ‘Introduzione alla filosofia’ (post del 5 aprile 2016)

Il prossimo incontro, come stabilito la scorsa volta, avrà luogo domani, mercoledì 6 aprile, dalle 16 alle 19 (l’aula sarà come al solito indicata sulla lavagnetta nell’atrio della sede del DESP, ex-magistero, via Saffi 15).

Continueremo a sviluppare il discorso relativo alla logica-metafisica (teoria delle categorie; Ragione come Assoluto), iniziato la scorsa volta.

Alla sito  rubrica Seminari 2015/16 di questo sito sono pubblicati il testo ed i file audio (purtroppo questi ultimi parziali) relativi all’ultimo incontro.

Convegno su Aristotele (post del 27 marzo 2016)

Sembra un convegno molto promettente. Aristotele è stato ed è ancora un punto fermo di riferimento per tutta la filosofia posteriore ed ha fornito uno dei due sistemi filosofici fondamentali dell’umanità (l’altro è quello di Hegel).

ecco il link:

https://www.ansa.it/nuova_europa/it/notizie/rubriche/speciali/2016/03/25/aristotele-2400-anni-nascita-convegno-mondiale-a-salonicco_2190beb1-0328-4135-ad90-52da20864b14.html

Prossimo incontro del seminario di introduzione alla filosofia (post del 22 marzo 2016)

il prossimo incontro del seminario di introduzione alla filosofia avrà luogo domani, mercoledì 23 marzo, dalle 16 alle 19 (l’aula sarà come al solito indicata sulla lavagnetta nell’atrio della sede del DESP, ex-magistero, via Saffi 15).

Riprenderemo ad andare avanti con il programma, approfondendo la logica-metafisica, ossia la teoria della Ragione come Assoluto.

La scorsa volta abbiamo fatto una sintesi di quanto detto nelle unità dalla 1 alla 6 così come anche di quanto fatto nei tre incontri di ripetizione ed approfondimento avuti nei mesi di gennaio e febbraio.

Nella rubrica Seminari 2015/16 di questo sito ho inserito i file audio corrispondenti all’incontro di mercoledì scorso con il testo relativo, che è più che altro un elenco dei punti principali finora trattati, trovandosi i testi relativi nei corrispondenti luoghi di questo sito.

Allora a domani!

 (Dr. Marco de Angelis)

 

 

Settimo incontro del seminario di Introduzione alla Filosofia (post del 6 marzo 2016)

Il prossimo incontro del seminario di Introduzione alla Filosofia avrà luogo mercoledì 9 marzo dalle 16 alle 19 (l’aula sarà come al solito indicata sulla lavagnetta nell’atrio della sede del DESP, ex-magistero, via Saffi 15).

Da questo mercoledì riprenderemo ad andare avanti con il programma, approfondendo la logica-metafisica, ossia la teoria della Ragione come Assoluto. Naturalmente faremo anzitutto una sintesi di quanto detto nelle unità dalla 1 alla 6 così come anche di quanto fatto nei tre incontri di ripetizione ed approfondimento avuti nei mesi di gennaio e febbraio.

Nella sezione  Seminari 2015/16  di questo sito ho inserito sia file audio corrispondenti all’incontro di due settimane fa sia i testi relativi.

Sintesi dello scorso incontro

La scorsa volta in relazione alla distinzione hegeliana tra Realität (realtà accidentale) e Wirklichkeit (realtà effettuale o vera, ossia che realizza l’idea) abbiamo letto l’importante passo, contenuto al §6 dell’Enciclopedia delle Scienze Filosofiche, nel quale Hegel esprime il proprio pensiero relativo alla corrispondenza tra realtà e razionalità. Così l’idealismo, che nell’incontro precedente era stato indicato come corrispondente alla stessa filosofia, nell’ultimo incontro è stato ulteriormente indicato come ‘scienza della realtà’ (realtà vera ovviamente, ossia Wirklichkeit). Questa corrispondenza tra filosofia-idealismo e scienza della realtà vera è fondamentale, al fine di capire il vero significato della concezione idealistica del mondo e dell’essere umano, con la quale ci stiamo confrontando nei nostri incontri.

(Dr. Marco de Angelis)

Segnalo un’ottima pubblicazione sul pensiero di Platone (post del 5 marzo 2016)

Andrea Muni (a cura di), Platone nel pensiero moderno e contemporaneo, 6 voll., Limina Mentis, Monza 2014-2016

Indice

Volume I (2014)

Andrea Muni, Presentazione

Federico Bonzi, «LISEZ LA RÉPUBLIQUE DE PLATON. CE N’EST POINT UN OUVRAGE DE POLITIQUE.C’EST LE PLUS BEAU TRAITÉ D’ÉDUCATION QU’ON AIT JAMAIS FAIT». LA PORTATA DELLE TEMATICHE DEL «DIVIN PLATON» NELL’ELABORAZIONE DEL PENSIERO DI ROUSSEAU

Pierpaolo Lauria, LEOPARDI E PLATONE. LO SCONTRO E L’INCONTRO MANCATO

Andrea Muni, ANTONIO LABRIOLA INTERPRETE DI SOCRATE. TRA PLATONE E SENOFONTE

Francesco Di Benedetto, LA MATEMATICA PLATONICA DI IMRE TOTH

Marco Damonte, PLATONE NELLA RECENTE FILOSOFIA ANALITICA DELLA CONOSCENZA

Claudia Faita, LE ANTINOMIE DELLA CAVERNA IN UN MONDO DIGITALE

Andrea Muni, SPIGOLATURE SU SCIACCA INTERPRETE DI PLATONE

Ricardo Lucio Perriello, PLATONE E LE DOTTRINE NON SCRITTE: L’INTERPRETAZIONE DELLA SCUOLA DI TUBINGA-MILANO

Everaldo Cescon-Paulo César Nodari, LA DOTTRINA DELLE IDEE DI PLATONE. L’INTERPRETAZIONE DI GIOVANNI REALE

Volume II (2014)

Giovanni Covino, LA FILOSOFIA DI PLATONE ALLA LUCE DELLA DOTTRINA DEL SENSO COMUNE

Gabriele Zuppa, IL PROBLEMA DELL’UNIVERSALE TRA PLATONE E GÓMEZ DÁVILA

Giuseppe D’Acunto, «DIVENIRE VERSO L’ESSERE». IL PLATONE DI ERNST HOFFMANN

Giacomo Viggiani, POPPER E LA CRITICA AL PLATONE “TOTALITARIO”

Stefano Scrima, LA VERITÀ NON È PER TUTTI. LEO STRAUSS INTERPRETE DI PLATONE

Giacomo Pezzano, L’IDEALISMO (META)FISICO DI PLATONE. TRA GENESIS E GELTUNG (Giacomo Pezzano)

Giusy Maria Margagliotta, GERHARD KRÜGER E L’EROS PLATONICO

Nicola Ricci, IL PLATONISMO DI ROSMINI. IPOTESI ERMENEUTICHE E PROSPETTIVE TEORETICHE SUL PROBLEMA DELL’ESSERE IDEALE

Agustín Hernández Vidales, ALCUNE CONSIDERAZIONI SULL’«ESTETICA» DI PLATONE NEL NOVECENTO»

Volume III (2015)

EDOARDO GREBLO, L’INIMICIZIA DI PENSIERO E AZIONE. IL PLATONE DI HANNAH ARENDT

MARY LEONARDI, IL PLATONISMO ROMANTICO DI F.D.E. SCHLEIERMACHER (PRIMA PARTE)

ANIELLO MONTANO, IL CONTRIBUTO DI PLATONE ALLA FORMAZIONE DEL CONCETTO DI FILOSOFIA DI SCIACCA

GIOVANNI COPPOLINO BILLÈ, LA VIRTÙ COME «DIVINO FATO». RENSI INTERPRETE DI PLATONE

MICHELE ROZZI, LA COSMOGONIA DEL SENSO. FRA METAFISICA E DIALETTICA

CLAUDIO TUGNOLI, L’OBSOLESCENZA DEL VECCHIO UMANESIMO PLATONICO NELLA PROSPETTIVA DEL POSTUMANESIMO E DELL’ANTROPOLOGIA MIMETICA

Volume IV (2015)

Anna Piazza, SIMONE WEIL: L’IDEA DI MEDIAZIONE TRA PLATONE E IL CRISTIANESIMO

Francesco Fiorentino, L’AUTONOMIA ONTOLOGICA DELLE IDEE PLATONICHE. IL DIBATTITO OTTOCENTESCO E LE RADICI SCOLASTICHE

Matteo Scozia, ALCUNE RIFLESSIONI ANALITICHE SUL REALISMO PLATONICO A PARTIRE DAL PREFACE TO PLATO DI ERIC HAVELOCK

Rodolfo Sideri, PLATONE NELLA CULTURA POLITICA DELLA DESTRA ITALIANA DEL NOVECENTO

Nicolò Seggiaro, IL DIRITTO IDENTIFICATO CON IL DOVERE: PLATONE E UGO SPIRITO

Dimitrj Zen, L’INFLUENZA PLATONICA SULLA MODERNITÀ: SIMILITUDINI TRA IL PENSIERO DI PLATONE E IL SISTEMA FILOSOFICO CARTESIANO

Carlo Efisio Marrè Brunenghi, IL BENE TRA DIALOGO SOCRATICO E DIALETTICA PLATONICA. ALLE ORIGINI DEL NICHILISMO CONTEMPORANEO

Aurelio Rizzacasa, PLATONE CRIPTO-TOTALITARIO NEL QUADRO FORMALE DELLA DEMOCRAZIA. RIFLESSIONI A PROPOSITO DI UN’INTERPRETAZIONE DI POPPER

Volume V (2016)

Giove Paolo, L’illusione del conoscere: lineamenti di una pedagogia dell’ignoranza

Casucci Marco, Il platonismo essenziale in Arthur Schopenhauer

Meneghetti Paolo, Platone e la compartecipazione delle idee nella generazione dell’empatia

Manni Anna Lucia, Platone ed Hannah Arendt: quale filosofia politica possibile?

Murzi Mauro, Le origini neoplatoniche del dibattito sui generi naturali

Cappellari GianPaolo, Chomsky e il problema di Platone

Cometta Mosè, Politica. Una possibile definizione tra Platone e Schmitt

Cambi Franco, Banfi interprete di Platone. Tra filosofia e pedagogia

Sideri Rodolfo, «Il platonismo che non muore». Platone e il platonismo nel pensiero di Giovanni Gentile

Volume VI (2016)

Alfonso Caruso, Platone e la Costituzione della Repubblica Italiana

Mary Leonardi, Il platonismo romantico di F.D.E. Schleiermacher (seconda parte)

Angela Meoli, Elementi di un’ontologia dinamica in Kant e Platone. Il Sofista e la Critica della ragion pura a confronto

Fabiana Castellino, Il De ente et uno di Pico della Mirandola e la ricerca dell’autentico Platone

Massimo Mancini, Stato, giustizia, legge. La posizione di Trasimaco nel pensiero di Carl Schmitt

Aldo Meccariello, L’immagine infranta della caverna di Platone. L’interpretazione di Hannah Arendt

Chiara Robbiano, Plato’s and Nishida’s bridges over dualistic gaps

Marco Cirillo, Platone nella fenomenologia di Edith Stein

(Dr. Marco de Angelis)